La piperina cura la vitiligine anche per bocca?

 In Risposte agli utenti
Nome utente: Giusy
Domanda: Su internet sono in vendita compresse a base di piperina. Vorrei sapere se è un prodotto sicuro per, eventualmente, acquistarle. GRAZIE DI CUORE per le vostre ricerche….
Pasticca per bocca

Cara Teresa,
da studentessa di medicina saprai che la vitiligine è una malattia autoimmunitaria e pertanto la patogenesi (il modo di formarsi del “danno” ndr) è caratterizzata dall’attacco delle cellule del proprio sistema immunitario verso le cellule che producono la melanina, i melanociti. Capirai che anche mettendo delle cellule staminali (che provengono dallo stesso paziente) la dove mancano i melanociti, nella speranza che si trasformino in melanociti “adulti”, non li mette al riparo dall’attacco del sistema immunitario che aveva causato le chiazze .
Proprio per questo motivo, ad oggi, tutte le tecniche chirurgiche (compresa questa) per la terapia della vitiligine, vengono effettuate solo su pazienti la cui vitiligine non abbia mostrato nuove chiazze o allargamento di quelle presenti, durante gli ultimi 2 anni.

Siamo dispiaciuti che l’onda di notorietà della piperina in crema abbia fatto si che aziende con pochi scrupoli e colleghi invidiosi illudano pazienti con prodotti assolutamente privi di efficacia. Siamo dell’opinione infatti che non tutto quello che non fa male faccia bene, in primo luogo per il portafogli.
Tanto è peculiare questa situazione che medici che ci accusano, via internet naturalmente non in sede congressuale, di non aver pubblicato scientificamente i risultati della terapia con piperina in crema e che questa non funziona, ora prescrivono piperina in integrazione orale non avendo la possibilità di utilizzare quella vera in crema. A questi “scienziati” diciamo che se davvero avessero a cuore la cura della vitiligine, avrebbero potuto chiederci collaborazione o il prodotto in prova collaborativa, sicuramente non ci saremmo tirati indietro.

Bibliografia

  1. G. Menchini, C. Comacchi Testing a piperine cream with and without ultraviolet B phototherapy in 75 patients affected by bilateral vitiligo. 19th Congress of the European Academy of Dermatology and Venereology, Gothenburg, Sweden. 6-10 October 2010. Poster n°474